I nostri bilanci sociali

Bilancio Sociale 2020

Con il Bilancio Sociale 2020, elleuno si pone l'obiettivo di raccontare un anno estremamente difficile, non solo per la Cooperativa e per tutte le figure operanti nel sociale, ma che ha segnato profondamente la vita di ciascuno di noi.

In questo scenario diventa essenziale esporre la propria identità e i propri valori di riferimento, illustrando le misure adottate nell'organizzazione, ma anche in merito alla presenza sul territorio e all'impiego di risorse, oltre agli obiettivi di miglioramento perseguiti e ai risultati raggiunti.

In questo Bilancio Sociale elleuno cerca di restituire dati e numeri del 2020, ma anche di “raccontare” quest’anno dando la parola a chi l’ha vissuto, accompagnando il lettore in un viaggio tra coloro che hanno toccato con mano la forza del virus e che hanno contrapposto professionalità e dedizione per tutelare le persone a noi affidate.

Bilancio Sociale 2019

Nel 2019 elleuno celebra i 30 anni di attività.

Avvia la gestione di 10 nuovi servizi, consolidando la propria presenza in Piemonte, Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Toscana e Puglia.

Dà definitiva attuazione al piano industriale strategico intrapreso nel 2017, completando la riorganizzazione dell’area operativa.

In ambito tecnologico la Cooperativa prosegue nella modernizzazione dei propri software di gestione, inizia ad adottare strumenti di business intelligence che permettono di analizzare i big data raccolti dai processi amministrativi e di cura, diffonde e approfondisce l’utilizzo della cartella sanitaria informatizzata Sherpa.

Bilancio Sociale 2018

Nel 2018 elleuno partecipa a 81 gare (8 in più rispetto all’anno precedente).

 

Organizza il convegno “La crisi dell’adolescenza. Adolescenti critici”, che si tiene il 23 febbraio presso il Seminario Arcivescovile di Vercelli. L’evento è accreditato per l’Educazione Continua in Medicina (ECM),l’Ordine degli Avvocati e l’Ordine degli Assistenti Sociali.

 

Porta nella C.R.A. “Virgo Fidelis” di Bologna il modello Sente-mente®, progetto innovativo rivolto a chi, a vario titolo, accudisce anziani con patologie croniche irreversibili, in particolare la demenza.

 

In ambito di tirocini e stage, la Cooperativa collabora con oltre 85 enti promotori stipulando, quale ente ospitante, oltre 100 convenzioni.

Bilancio Sociale 2017

I soci della Cooperativa superano le 3.000 unità.

Si registra il numero massimo di gare presentate in un anno nell'intera storia di elleuno, che ottiene anche l'ingresso in una nuova regione, la Campania.

La cooperativa partecipa a Naidex, la più grande ed importante manifestazione europea, con sede a Birmingham (inghilterra),dedicata alla cura, alla riabilitazione e allo stile di vita delle persone con disabilità.

 

 

 

Bilancio Sociale 2016

Le ore di formazione dei lavoratori si sono pressoché triplicate rispetto all’anno precedente, passando da circa 11mila a 30mila.

Decresce significativamente Il numero di infortuni sul lavoro.

La Customer Satisfaction viene perfezionata ed estesa a nuove tipologie di servizi.

elleuno realizza all’Hospice di Lainate un progetto di arte terapeutica con i professionisti dell’Accademia di Belle Arti di Brera. È una delle prime applicazioni in Italia della terapeutica artistica nel settore delle cure palliative; da questa esperienza nasce il libro I colori della vita.

Bilancio Sociale 2015

Nel marzo 2015 a elleuno viene attribuito dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato il Rating di Legalità con il punteggio di due stellette su una scala massima tre.

I ricavi dell’anno raggiungono e superano gli 80 milioni di Euro.

elleuno partecipa con la Residenza Sanitaria “Madonna della Fiducia” di Calambrone (PI) alla sperimentazione del progetto europeo Robot-ERA, che prevede l’utilizzo di robot per fornire servizi quotidiani alla popolazione anziana. Il progetto è coordinato dall’Istituto di Biorobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa insieme ad altri partner italiani e internazionali.

Bilancio Sociale 2014

elleuno celebra 25 anni di attività.

I nuovi appalti aggiudicati si diversificano per area geografica e per tipologia. Spiccano la Lombardia con l’Hospice di Lainate e con i servizi per assistiti psichiatrici dell’Azienda Ospedaliera di Desio e Vimercate, il Trentino Alto Adige con Casa Basaglia a Merano.

elleuno termina la realizzazione di due nuove strutture socio sanitarie. Si tratta della “Casa del Sorriso” di Mombasiglio (CN) e della Residenza Sanitaria Assistenziale di Poppi (AR). Le progettazioni adottano soluzioni innovative e tecnologicamente avanzate, in termini di impatto ambientale e microclima interno.

Bilancio Sociale 2013

elleuno investe sull’innovazione tecnologica e sulla comunicazione: diffonde la Cartella Sanitaria Informatizzata alle strutture residenziali, lancia il portale intranet aziendale per la massima fruibilità del patrimonio informativo interno, costituisce un ufficio stampa nell’ambito della Di­rezione Marketing e Comunicazione.

Si intensificano la ricerca e i rapporti con le università. Iniziano le collaborazioni con la con la Scuola Superiore Sant’Anna e il MES di Pisa, con l’Università Carlo Cattaneo di Castellanza (VA) e con l’Osservatorio sulle residenze sanitarie del CREMS.

Bilancio Sociale 2012

Durante l’assemblea straordinaria del 24 ottobre viene approvato l’aumento del capitale sociale per potenziare e consolidare la crescita dell’azienda.

elleuno ottiene la certificazione SA8000:2008 (Etica), che si aggiunge a quelle già acquisite (Qualità, Sicurezza e Salute dei Lavoratori, Ambiente): elleuno diventa la prima cooperativa sociale italiana a fregiarsi delle quattro certificazioni.

Avvia il progetto sperimentale “Spazio Ascolto”, sportello di counseling psicologico rivolto ai soci, strumento per la prevenzione dello stress lavoro correlato.

Bilancio Sociale 2011

Avendo superato i 60 milioni di euro di fatturato, elleuno è soggetta alla certificazione di bilancio.

L’attività di revisione, condotta da parte della società Analisi Spa, si è conclusa positivamente consentendo l’ottenimento della certificazione relativa al bilancio d’esercizio 2010.

elleuno realizza una radicale trasformazione dell’Ufficio Gare e Appalti, in vista dalla partecipazione ad un sempre maggior numero di gare bandite dagli Enti Pubblici.

Nel corso dell’anno sono stati profusi grandi sforzi tecnico organizzativi per completare le procedure richieste dalle norme sull’accreditamento in Emilia Romagna, Toscana e Piemonte.